MIM - 0444 1813511 - VIIC870009@istruzione.it - Cod. Mecc. VIIC870009
SCUOLA PRIMARIA

Scuola Primaria “Luigi da Porto”

Scuola a tempo pieno, che prevede la frequenza scolastica tutte le mattine e tutti i pomeriggi, sabato escluso, per 40 ore alla settimana


Codice Meccanografico: VIEE87002C

Cosa fa

La scuola primaria è obbligatoria, dura cinque anni e fa parte, insieme con la scuola secondaria di I grado, del primo ciclo di istruzione che parte dai 6 anni di età.
La finalità del primo ciclo è l’acquisizione delle conoscenze e delle abilità fondamentali per sviluppare le competenze culturali di base nella prospettiva del pieno sviluppo della persona.
La scuola primaria mira all’acquisizione degli apprendimenti di base come primo esercizio dei diritti costituzionali. Alle bambine e ai bambini che la frequentano offre l’opportunità di sviluppare le dimensioni cognitive, emotive, affettive, sociali, corporee, etiche e religiose e di acquisire i saperi irrinunciabili. Attraverso le conoscenze e i linguaggi caratteristici di ciascuna disciplina, la scuola primaria pone le premesse per lo sviluppo del pensiero riflessivo e critico necessario per diventare cittadini consapevoli e responsabili.

La storia

L’imponente edificio attuale ha mantenuto la forma dell’antico convento che è stato e la sua storia affonda le radici già alla fine del ‘400. Nel 1497, infatti, cinque nobili Vicentini, Giacomo e Leonardo Thiene, Tommaso Scroffa, Giacomo Gualdo e Cristoforo Barbaran acquistarono da Pietro Pagliarino, per 600 ducati, un terreno nel Borgo di Pusterla, con orto, pozzo, forno, case, circondato da mura; vi doveva sorgere un convento di Clarisse osservanti su concessione di Papa Alessandro VI. Il 28 aprile 1503, le prime sei monache di famiglie nobili della città fecero ingresso nel convento. La residenza delle Clarisse durò per trecento anni fino a quando nell’aprile del 1810 fu promulgata la legge napoleonica che chiudeva tutti i monasteri. Fu chiuso anche il monastero di San Francesco, delle Clarisse osservanti. Gli edifici divennero proprietà del demanio comunale e ridotti a caserma: ciò che restava (in buona parte era stato demolito) venne nel 1928 incorporato nell’attuale edificio delle scuole elementari. La chiesa – che conteneva pregevoli quadri e affreschi di Marcello Fogolino e di Giovanni Speranza- fu spogliata e sconsacrata. La scuola fu intitolata al nobile scrittore e storiografo Luigi da Porto (Vicenza, 1485, Vicenza 1529) noto per aver creato la vicenda e i personaggi di Giulietta e Romeo.

Oggi la scuola primaria da Porto risponde pienamente alle esigenze delle famiglie proponendo il tempo pieno (40 ore settimanali) e ulteriori ampliamenti orari con servizi di anticipo dalle ore 7.30 e di posticipo fino alle 17.15. I grandissimi spazi, la luminosità degli ambienti e un cortile ampio e riparato la rendono il luogo ideale per il tempo pieno. Grazie ai fondi europei PON e del PNRR la scuola continua a rinnovare la propria strumentazione tecnologica e scientifica, offrendo una didattica che integra il metodo tradizionale a un approccio al passo con i tempi che tiene conto delle nuove necessità di competenze STEM. Il tempo pieno ha una naturale vocazione alla didattica laboratoriale che meglio risponde ai diversi stili di apprendimento e accresce la socializzazione. L’ubicazione della scuola agevola le uscite a piedi consentendo di andare nei teatri, di fare passeggiate, visite ai musei e alle mostre e di poter beneficiare di tutti i servizi della città.

L’offerta formativa in sintesi

poffino scuola primaria Da Porto

Servizi

Servizi di cui la struttura è responsabile

Organizzazione e contatti

Dipende da

Responsabile

Avatar utente

Arianna Fatutto

Docente e funzione strumentale

Persone

Contatti

Sede

  • indirizzo

    Piazzale Marconi Guglielmo 11, Vicenza, Vi 36100, Italia

  • CAP

    36100

  • Orari

    La scuola è aperta da lunedì a venerdì, dalle 8.15 alle 16.15

  • Rif.

    Marina Pagan

Ulteriori informazioni

Video di presentazione